GIULIO IELARDI NATURE PHOTOGRAPHY

WORKSHOPS - THE DAY AFTER



 
 


Comments

La prima. Avevi trovato un bel gruppetto superstite di fiori secchi ! Io avrei stretto l'inquadratura ai loro eleganti capolini, lasciando decisamente fuori lo sfondo che non è cielo e gli steli ai lati. Il focus dell'immmagine, insomma, così si perde un po' parecchio: ti pare ? ;-)
La seconda. Taglio ed esecuzione vanno bene. Attenzione alla distorsione a barilotto, ben visibile all'orizzonte. Alcuni software (io uso DPP di Canon ed è il suo caso) hanno una funzione per eliminarla facilmente, altri (Photoshop) fanno lo stesso con qualche passaggio in piu'.
La terza. Anche questa è buona (l'orizzonte qui sembra .. distorto a cuscinetto, al contrario insomma).
I "fiori secchi". Buona l'idea dei due piani, però avrei avvicinato maggiormente il primo a inquadrare solo i tre fiorellini (il resto del rametto, parlo di quello in primo piano, è bruttino) lasciando correttamente sfocato quello in sfondo.
Quinta. Buona, forse un po' troppo affollata. Ma ok.
L'ultima, il limonio. Avrei aperto più il diaframma: così lo sfondo, che non è granché, è troppo leggibile. E poi le ragnatele sono un bel soggetto solo quando sono perfette ;-)
Ciao

Reply
Francesco Lopazio
04/12/2011 21:06

Ciao Giulio,
grazie per i commenti che ho trovato davvero utili.
Volevo chiederti come potevo evitare in fase di scatto la distorsione a barilotto.
Grazie, a presto

Reply

In fase di ripresa esiste un solo modo, e cioè aumentare la focale usando lo zoom. Infatti, la distorsione a barilotto è tipica delle focali assai corte e via via che passi a focali più lunghe scompare.
Ciao

Reply



Leave a Reply



copyright© Giulio Ielardi 2009-2012 - designed by Dario Ielardi