GIULIO IELARDI NATURE PHOTOGRAPHY

WORKSHOPS - THE DAY AFTER



 
 


Comments

Ciao Anita !
Allora, direi come prima cosa che in alcune foto trovo troppa postproduzione: es. le volpi troppo sature (e la prima volpe con eccessivo recupero delle ombre). Per la migliore io voto il casello idraulico con le cannucce sfocate in primo piano: brava ! E' proprio questo che intendo quando dico che dobbiamo evitare il banale, e spesso basta poco. Anche sulla risacca hai capito la lezione :-), mi pare, tutto sta a trovare le inquadrature giuste e lì puoi lavorarci sopra (passeggiatina domenicale a Torre Flavia ? ;-)). Quelle dei cormorani ad ali aperte hanno quella bella atmosfera dei fiume, ma purtroppo non erano così vicini vero? La ghiandaia sì, era proprio dispettosa ;-) Alla prossima !

Reply
Anita
03/09/2012 12:04am

E gli aironi? non parlo del super ritocco per togliere il palo davanti in quella dove il gabbiano disturba l'airone...
:)
Ciao!

Reply

Vero, l'ora tarda mi ha tradito :-) Gli aironi sono... sono...sono... lontani ! :-( Certo, se uno ha la possibilità di usare il proprio tele solo per pochi minuti succedono 'ste cose ! ;-)
Riguardo al palo lo vedo, nel senso che: primo, come si dice in questi casi la toppa è peggio del buco (anzi in Maremma si direbbe buho), troppo evidente :-); secondo, l'eliminazione di un elemento simile dall'inquadratura rientra in quel genere di interventi che lascerei perdere, Anita. Altrimenti scadiamo nella grafica, invece questa è fotografia naturalistica ! :-)
baci

Reply
Cesare
03/09/2012 12:47am

Anche io voto per il casello idraulico, complimenti, mi piace molto. La curiosa lingua della volpe non ce la potevamo perdere (http://www.flickr.com/photos/cesareok/6942185835/in/set-72157629484353897/lightbox/). Ciao

Reply
Anita
03/09/2012 1:08am

....sulla toppa concordo....è che, alcune volte, per questioni di quiete famigliare, bisogna abbozzare..., così come sull' uso del trecento ;)

Reply
Paolo
03/09/2012 5:38am

Ciao Anita, complimenti per il ritocco, a primo impatto non l'avevo notato!

Reply



Leave a Reply



copyright© Giulio Ielardi 2009-2012 - designed by Dario Ielardi